Ott
21
dom
“Qi Gong e Autunno – IL METALLO, IL POLMONE” – Seminario Stagionale di Qi Gong
Ott 21@9:30–18:00

 

“IL METALLO – L’AUTUNNO”

(Polmoni e Intestino Crasso)

Seminario di Dao Yin Qi Gongcon gli Insegnanti:
Marco Mazzarri e Yuri Debbi

Seminario intensivo di Dao Yin Qi Gong incluso nell’annuale percorso di 5 seminari teorico-pratici con gli Insegnanti San Yi Quan Marco Mazzarri e Yuri Debbi, per meglio conoscere e rafforzare il proprio potenziale di adattamento alle stagioni, rispetto alla funzioni degli organi prevalenti in quel periodo.

Ogni seminario può essere frequentato autonomamente.

Il Seminario si terrà presso:

Centro Natura
(Benessere Naturale)
via degli Albari, 4a
40126 Bologna
www.centronatura.it

PROGRAMMA DI MASSIMA
Un’introduzione teorica ai fondamenti della fisiologia energetica dell’elemento e della stagione relativa, secondo i dettami della medicina tradizionale cinese e della filosofia taoista.

La pratica di esercizi di purificazione, tonificazione, armonizzazione, protezione ed automassaggio degli organi relativi, tratti dalle tecniche di Dao Yin Fa Qi Gong e Xing Yi Quan Spontaneo della Scuola San Yi Quan.

Sarà fornita una dispensa della lezione.
Alla fine dell’intero ciclo sarà rilasciato un attestato di partecipazione a cura dell’Associazione Taoyinitalia, valido come eventuale credito per la Formazione Triennale Istruttori di Dao Yin Qi Gong.

Per Costi, Iscrizioni e/o Informazioni:
Marco Mazzarri
Cell. 348 8231924
EMail: marcomazzari2011@gmail.com
www.taoyinitalia.it

Nov
24
sab
Stage: IL MOVIMENTO NATURALE NEL TAIJI QUAN: LE 13 FORZE, LA FORZA INDIRETTA, IL MOVIMENTO DELL’ACQUA.
Nov 24@10:00–16:30

La Scuola Tui Il Lago e il Centro Studi La Tigre Bianca sono lieti di ospitare il Maestro Matteo Gatti per lo stage di Taiji Quan:
IL MOVIMENTO NATURALE NEL TAIJI QUAN: 
LE 13 FORZE, LA FORZA INDIRETTA, 
IL MOVIMENTO DELL’ACQUA.
LO STAGE E’ ADATTO A PRATICANTI DI TUTTE LE DISCIPLINE E  NEOFITI.
Sabato 24 Novembre
dalle 10.00 alle 16.30
presso Centro Studi La Tigre Bianca
Via Malagoli 25
(a pochi passi a piedi dalla Stazione dei Treni)
MODENA
Durante il seminario, la pratica toccherà: Vuoto, Rilassato, Rotondo, Connesso, 13 forze in continua trasformazione.
Il gesto deve manifestarsi come un volume libero in uno spazio vivo: espansione, concentrazione, rotazione. La forma deriva allora dal volume e dalle sue qualità:
– Ba Men: bilanciare le otto direzioni nello spazio.
– Wu Bu: i 5 elementi come qualità del gesto.
Lo studio dei 4 cancelli primari (Peng, Lu, Ji, An) come forza di naturale attivazione del volume (movimento tridimensionale).
UNA BARCA SULL’ACQUA: LA FORZA INDIRETTA.
Il lavoro sullo Yi (Intenzione) passa attraverso la comprensione del principio di gerarchia tra Intenzione, Energia e Corpo (Yi, Qi, Shen): l’Intenzione muove l’Energia, il Corpo (il manifesto) naturalmente la segue senza fatica. L’Intenzione non viene mai applicata sul “denso”(il corpo) ma piuttosto sul “sottile”(lo spazio) con una logica indiretta, realizzando il principio dei Classici secondo cui “lo Yin guida e sostiene lo Yang”. L’affinamento di questo atteggiamento psicologico porta al massimo potenziale la libertà del gesto.
COME FIUME, COME ONDA, COME VORTICE: IL MOVIMENTO DELL’ACQUA
Il movimento si esprime con la fluidità e la morbidezza dell’acqua nelle sue manifestazioni di corrente ininterrotta, moto ondulatorio e vortice trasformativo.
corrente o scioltezza: se la morbidezza nasce da radici flessibili, il gesto scorre libero come la corrente di un fiume infinito. onda o percezione dello spazio (volume): quando il gesto si apre allo spazio, l’energia nasce continua come le onde dell’oceano. mulinello o movimento naturale: quando l’energia fluisce naturale, il movimento si organizza nello spazio a spirali come un vortice.
LO STILE:
Il Taiji della Natura dell’Acqua (Shui Xing Taiji, 水性太極) si basa sull’insegnamento del M°Wang Zhuang Hong (1931-2008) e non ricerca un’identità attraverso la forma per esprimersi piuttosto con la qualità dei principi. Il M°Wang Zhuang Hong, allievo di Dong Ying Jie, ha raffinato una pratica che egli chiamava “Taiji di stile Wang”, in riferimento a Wang Zhong Yue, uno dei maggiori autori di quelli che sono considerati i “Classici del Taiji”; per sintetizzare il proprio Taiji affermava: “la peculiarità del nostro stile risiede in come sfruttiamo la forza di attrazione che proviene dal centro della terra (gravità)”. Il movimento è genericamente basato sullo stile Yang, ma incorpora un movimento composto da spirali. La diffusione in Europa ed in Italia del Taiji della Natura dell’Acqua è stata resa possibile dal costante insegnamento del M°Wang Zhi Xiang, allievo diretto di Wang Zhuang Hong.
IL DOCENTE:
Matteo Gatti pratica arti marziali da oltre 30 anni, la sua preparazione spazia dalle discipline giapponesi (Karate, Judo, Ju Jitsu) a quelle asiatiche (Kali, Thai boxe) e cinesi (Wing Chun, Sanda, Yiquan, Xinyiquan, Baguazhang, Taijiquan); inizia la pratica del taiji nel 2002 con gli stili Chen e Yang, ma quando conosce il M°Wang Zhi Xiang nel 2009 si dedica unicamente al Taiji dell’Acqua secondo i suoi insegnamenti. Con lui è in continua formazione fino all’attuale 2°grado della IWA ed al diploma di operatore di Taijiquan e Qi Gong riconosciuto dal CONI. Insegna in provincia di Vicenza e a Verona. Pratica inoltre calligrafia orientale con la scuola M°Nagayama ed è docente di Tenkoku (incisione dei sigilli) in varie scuole italiane.
POSTI LIMITATI E’ NECESSARIA L’ISCRIZIONE!
Conattate in privato:
Yuri Debbi
cell. 3200374881