L’energia della Tigre è ordinaria,
sale sulla schiena e scende sul petto.
E’ un animale Terrestre,
legato al “Possesso”
e allo YIN e, come lo YIN,
si genera in alto e “scende”:
dorme in una grotta in cima alla montagna
per scendere e “correre” verso la valle.
Il suo movimento si sviluppa
maggiormente sull’orizzontale (YIN).
La sua energia è legata
a “buttare il vecchio” e quindi “vuota”
ma la sua forma (soprattutto le mani)
prende, trattiene e afferra.

Come per il respiro, se vuoto bene,
poi l’inspiro sarà migliore,
così l’energia della Tigre “vuota”
in modo che la “pienezza”
arrivi naturalmente.
Anche sulla vista e l’occhio,
la Tigre lavora dall’interno verso l’esterno
migliorando la capacità di individuare
seguire, puntare e vedere il dettaglio (preda)
e la capacità di allargare la visione periferica
(controllare il territorio).
L’energia del Drago è straordinaria,
è una sorta di “rivoluzione”:
sale sul petto e scende sulla schiena.
E’ un animale Celeste legato al “Dominio”
e allo YANG e, come lo YANG,
si genera in basso e “sale”:
dorme in una grotta sul fondo del mare
per salire e “volare” in cielo.
Il suo movimento si sviluppa
maggiormente sulla verticale (YANG).
La sua energia è legata
ad “accogliere il nuovo” e quindi “riempie”
ma la sua forma (soprattutto le mani)
lasciano andare, mollano.
Come per il respiro, se riempio bene,
poi l’espiro sarà migliore,
così l’energia del Drago “riempie”
in modo che la “vacuità”
arrivi naturalmente.
Anche sulla vista e l’occhio,
il Drago lavora dall’esterno verso l’interno
portando la luce esterna all’interno
per migliorare la visione interiore
e quindi “vedere meglio” ciò che è interno
e la capacità di aprire
a nuovi punti di vista
allargando la visione interiore.
Yuri Debbi
Parafrasi degli Insegnamenti
del Maestro Georges Charles

Giocare con la Tigre e il Drago…